ottobre 04, 2017 - Abarth

ADAC e Abarth insieme per altri due anni nella Formula 4

  • La federazione tedesca ha rinnovato la #partnership con #abarth per la fornitura di motori per le monoposto Tatuus di Formula 4.
  • Per altri due anni i giovanissimi piloti provenienti dal kart si misureranno e faranno esperienza sulle piste tedesche.
  • La formula ha attratto piloti da tutto il mondo, diventando il riferimento per le ambizioni da Formula 1 dei più giovani.

La positiva esperienza delle stagioni 2015, 2016 e 2017 ha indotto l'ADAC a rinnovare l'accordo con #abarth per la fornitura di motori per le monoposto Tatuus di Formula 4 per i prossimi due anni. La grande affidabilità, unita alla potenza del motore #abarth T-Jet da 160 CV, ha consentito a tanti giovanissimi piloti provenienti dal kart di misurarsi ad armi pari al volante di una monoposto molto formativa, molto vicina per sensazioni e prestazioni a formule di categoria superiore. Un'esperienza che sta tornando utile al giovane canadese Lance Stroll, che con questa monoposto ha mosso i suoi primi passi nell'automobilismo agonistico, nel Mondiale di Formula 1.
 
Nata per volontà del presidente della Federazione Internazionale, Jean Todt, la Formula 4 intende offrire ai giovanissimi piloti provenienti dal kart una vera monoposto da competizione in grado di far emergere i futuri campioni dell'automobilismo. Sin dall'inizio, #abarth ha ricoperto in questa iniziativa un ruolo importantissimo, fornendo il suo motore T-Jet in configurazione di potenza da 160 CV, perfetta per equipaggiare la monoposto Tatuus, appositamente approntata. Inoltre l'«Italian F.4 Championship powered by Abarth» è stato nel 2014 il primo campionato organizzato da una federazione nazionale, riscuotendo un grandissimo successo, anche a livello internazionale, con piloti provenienti da tutti i continenti. Come è accaduto anche nelle prime tre edizioni dell'ADAC F4 Championship powered by #abarth, dove si sono affermati il tedesco Marwin Dienst (2015), l'australiano Joey Mawson, che ha preceduto il giovanissimo Mick Schumacher nel 2016, e l'estone Jury Vips, vincitore quest'anno al temine di una stagione molto combattuta.
 
L'ADAC prosegue dunque insieme ad #abarth la sua politica sportiva che ha visto nel corso degli anni numerosi piloti tedeschi guadagnarsi un posto in Formula1: Sebastian Vettel, Nico Hulkenberg, Nico Rosberg e Ralf Schumacher, e nel DTM, come Martin Tomezyk, Pascal Wehrlein e Timo Glock, sono tutti provenienti dai campionati promozionali ADAC.

Ti potrebbe interessare anche

novembre 28, 2017
novembre 27, 2017
novembre 23, 2017

Filtro avanzato